Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico

La figura professionale che si occupa di analisi e ricerca in ambito biomedico, biotecnologico, farmaco-tossicologico, immunologico, patologico clinico, ematologico, citologico e istopatologico.
 

La professione
 

Tecnico sanitario di laboratorio biomedico al lavoroLa figura del Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico (TSLB) è disciplinata dal Decreto Ministeriale n. 745 del 1994, nel quale viene specificato che il suo campo di competenza riguarda analisi e ricerca, relative alla biomedicina e biotecnologia, in particolare per biochimica, microbiologia e virologia. Le stesse mansioni coinvolgono anche la farmaco-tossicologia, immunologia, patologia clinica, ematologia, citologia e istopatologia. Entrando nel dettaglio, si possono così riassumere i suoi compiti:

  • Collabora con il personale laureato di laboratorio preposto alle diverse responsabilità operative di appartenenza, pur mantenendo una propria autonomia professionale;
  • È coinvolto nel percorso di diagnosi e cura del paziente, in quanto riceve le richieste di analisi al suo riguardo che è tenuto a comprendere, eventualmente, chiedendo delucidazioni al medico inviante;
  • È responsabile, nell’ambito delle proprie funzioni, del corretto adempimento delle procedure di analisi;
  • Verifica la corrispondenza fra le prestazioni erogate e le indicazioni fornite dal responsabile della struttura;
  • Effettua controlli, verifiche ed eventuali manutenzioni ordinarie sugli apparecchi di laboratorio utilizzati;

Assistente Sanitario

Una figura professionale che individua i bisogni della salute e stabilisce quali sono gli interventi preventivi, educativi e di recupero per la persona, la famiglia e la società.
 

La professione
 

Assistente sanitario al lavoroLa figura dell’Assistente Sanitario è stata delineata nel 1997, grazie al Decreto ministeriale n.69 che ne ha definito il campo di competenza, attraverso il “Regolamento concernente l’individuazione della figura e relativo profilo professionale dell’Assistente Sanitario”. La sua attività si rivolge alla persona, alla famiglia e alla collettività e verte principalmente sull’individuazione dei bisogni relativi alla salute, nonché stabilire le priorità di intervento preventivo, educativo e di recupero. In particolare:

  • individua fattori di rischio biologici e sociali;
  • si occupa degli interventi di educazione alla salute in tutte le fasi della vita della persona;
  • collabora nella definizione di campagne promozionali riguardo l’educazione sanitaria;
  • interviene nei programmi di pianificazione familiare, attuando interventi specifici di sostegno e risorse di rete in collaborazione con altre figure professionali;
  • partecipa ai programmi di terapia per famiglia;

Cookie notice

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Free Joomla templates by L.THEME